Breve autobiografia intellettuale di Richard Swinburne

Original source: https://users.ox.ac.uk/~orie0087/noframesindex.shtml

Ho iniziato la mia vita accademica all’Università di Oxford, con una laurea   in filosofia (1954-7) e una laurea (1957-9) e poi un diploma in teologia (1959-60). Durante il periodo universitario ho sviluppato un costante interesse per tutti i problemi centrali della filosofia, e in particolare per la questione se esista un’adeguata giustificazione per la fede in Dio, e più in particolare per le dottrine della religione cristiana. (Sono stato cristiano per tutta la vita e membro della chiesa ortodossa dal 1995.) Consideravo le conquiste delle scienze centrali nella visione del mondo moderna; e così (finanziato da due borse di ricerca: una Fereday Fellowship al St John’s College di Oxford e una Leverhulme Fellowship in storia e filosofia della scienza presso l’Università di Leeds) ho dedicato i tre anni successivi   a imparare molto sulla storia della scienza. le scienze fisiche e biologiche e cominciò a filosofare su di esse. Nel 1963 divenni docente di filosofia all’Università di Hull.    Quasi tutto il mio lavoro per i successivi nove anni riguardò la filosofia della scienza. Il mio primo libro Spazio e tempo è stato pubblicato nel 1968 e cercava di dare un resoconto della natura dello spazio e del tempo alla luce dei risultati dettagliati della teoria della relatività e della cosmologia. Il mio successivo libro su larga scala, An Introduction to Confermation Theory, si occupava della formalizzazione, attraverso il calcolo delle probabilità, di ciò che è prova di cosa.   Il mio passaggio alla cattedra di Filosofia all’Università di Keele nel 1972 coincise con uno spostamento dell’attenzione accademica verso la filosofia della religione sulla quale fino ad allora avevo   pubblicato solo un piccolo libro, The Concept of Miracle (1971).   I dodici anni successivi videro la pubblicazione della mia trilogia sulla filosofia del teismo: The Coherence of Theism (1997, edizione rivista, 1993), The Existence of God (1979, 2a edizione 2004) e Faith & Reason (1981, 2a edizione 2005).   L’opera centrale, L’esistenza di Dio, cercava di ristabilire la teologia naturale, fornendo argomenti probabilistici dalle caratteristiche generali del mondo all’esistenza di Dio; e questo è il risultato per il quale sono più conosciuto. Il mio lavoro all’inizio degli anni ’80 sulla relazione tra mente e corpo è stato pubblicato per la prima volta in Personal Identity (di cui è autore insieme a Sydney Shoemaker, 1984); e più ampiamente in L’evoluzione dell’anima (1986, ed. riveduta, 1997).   Nel 1985 sono diventato Nolloth Professor di Filosofia della Religione Cristiana all’Università di Oxford. Per i successivi diciotto anni il mio lavoro fu  focalizzato sul significato e sulla giustificazione delle dottrine che distinguono il cristianesimo dalle altre religioni, e questo lavoro è stato pubblicato in quattro libri: Responsabilità e Atonement (1989), Revelation (1992; 2a ed , 2007), The Christian God (1994). ) e La Provvidenza e il problema del male (1998). Giustificazione epistemica, un esame di ciò che costituisce la giustificazione di una credenza (e di ciò che costituisce la conoscenza) è stato pubblicato nel 2001. La risurrezione del Dio incarnato  è stato un esame, con l’aiuto di tutto il mio lavoro passato, su ciò che è prova di cosa, dell’evidenza per la risurrezione corporea di Gesù, è stato pubblicato nel 2003. Poiché la risurrezione di Gesù fornisce una base sostanziale per credere a molte delle affermazioni dettagliate della dottrina cristiana, questo è stato un necessario pezzo finale del mio programma apologetico. Dal mio ritiro dalla cattedra di Nolloth nel 2002, gran parte del mio lavoro è stato dedicato alla produzione della seconda edizione (in gran parte riscritta e aggiornata) di opere precedenti: The Existence of God (2004) , Faith & Reason (2005), Revelation (2007 ). ) e The Coherence of Theism (2016). Ho anche scritto due brevi libri “divulgativi” che riassumono il mio lavoro sulla filosofia della religione Esiste un Dio? (1996) e Gesù era Dio ? (2008). Nei successivi cinque anni ho lavorato nuovamente sulla questione del rapporto tra mente e corpo, e ho lavorato anche sulla questione connessa se gli esseri umani hanno il libero arbitrio e sulla rilevanza per esso delle recenti neuroscienze. Questo lavoro ha prodotto un nuovo libro Mind, Brain, and Free Will, pubblicato nel 2013, in cui sostengo che tutti gli esseri umani sono costituiti da due parti: anima (parte essenziale) e corpo (parte contingente), e che probabilmente abbiamo il libero arbitrio. (di tipo indeterministico). Nei due anni successivi ho lavorato principalmente alla 2a edizione (in gran parte riscritta e aggiornata) di The Coherence of Theism, pubblicata nel 2016 Questo libro cerca di produrre un resoconto coerente di cosa significhi “Esiste un Dio” (e quindi esamina cosa significhi per un essere essere onnipotente, onnisciente, perfettamente buono ecc.), che è un prolegomeno alle mie argomentazioni a favore della esistenza di Dio. Da allora ho scritto articoli su vari argomenti filosofici e ho scritto un libro più “popolare”, dal titolo Siamo corpi o anime?, che riassume e sviluppa le mie opinioni sulla natura dell’anima e sulla sua connessione con il corpo, pubblicato nel 2019; una versione leggermente rivista di questo è stata pubblicata nel 2023. Sto appena finendo un “libro di dibattito” con James Sterba, Un buon Dio permetterebbe tanta sofferenza? che sarà pubblicato probabilmente all’inizio del 2024.  Sono stato eletto Fellow della British Academy nel 1993. Per molti anni ho tenuto cattedre in visita presso università americane e in altre università straniere, e ho tenuto numerose conferenze per periodi più brevi in ​​moltissimi paesi diversi. Mi sono stati conferiti dottorati onorari dall’Università Cattolica di Lublino (2015), dall’Università Cristiana Dimitrie Cantemir, Bucarest (2016), dall’Accademia Internazionale di Filosofia, Liechtenstein (2017), e dalla Nuova Università Georgiana, Poti (2023). ).

Professori in visita e cattedre speciali nominate
1969-70 Professore associato in visita di filosofia, Università del Maryland.
1975-78 Wilde Lecturer in Religioni naturali e comparate, Università di Oxford.
1977 Forwood Docente di Storia e Filosofia della Religione, Università di Liverpool.
1980 Docente al Marrett Memorial, Exeter College, Oxford.
1981 Professore Speciale (in Teologia), Università di Londra.
1982 Distinguished Visiting Scholar, Università di Adelaide.
1983 Docente alla Facoltà di Teologia dell’University College di Cardiff.
1982-84 Gifford Docente, Università di Aberdeen.
1987 Visiting Professor di Filosofia, Syracuse University, semestre primaverile.
1987 Docente di Edward Cadbury, Università di Birmingham
1990 Docente di Wade Memorial, Università di St Louis.
1992 Consiglio indiano per la ricerca filosofica, docente ospite.
1992 Docente Dotterer, Penn State University.
1997 Docente dell’Aquinate, Marquette University.
2002 (marzo) Visiting Professor di Filosofia, Università di Roma (La Sapienza). 
2002 (novembre) Professore ospite di Filosofia (docente Kaminsky), Università Cattolica di Lublino. Divinity School, Yale University. 
2003 (semestre autunnale) Professore in visita (Collins) di filosofia, Università di St Louis.  
2006 Paul Holmer Docente, Università del Minnesota
2008 Docente di Lawson, Università di Stetson
2009 Docente Forwood, Università di Liverpool
2013 Sophia /Docente del Forum, Azusa Pacific Uniiverslty,
2014 Gilbert Ryle Docente, Trent University (Ontario)
2015 Gunning Lecturer, Università di Edimburgo
2016 Edith Stein Docente, Franciscan University, Ohio
2016 Converse Yates Cate Docente, Oklahoma State University. 

Leave a Comment